Sul perchè il mio nome non compare mai in questo blog

•20 ottobre, 2008 • Lascia un commento

Zeropuntodue viene volutamente redatto in maniera pseudoanonima per evitare che testate giornalistiche e videogiornalistiche lo usino in maniera impropria in caso di morte violenta dello scrittore in oggetto.

Ai vermi piace banchettare con deceduti che non si rivoltano nella tomba.

Nuovi coinquilini

•12 ottobre, 2008 • 1 commento

Sono un ragazzo ed una ragazza.

Ed io non so ancora se soprannominarli Red e Toby o Hansel e Gretel.

I’m back

•5 ottobre, 2008 • Lascia un commento

Non mi ero perso.

E’ che ultimamente nelle autostrade informatiche sono piene di traffico.

Ero solo in ritardo.

Caldo è..

•26 giugno, 2008 • 1 commento

Rotolarsi tra le coperte fino a trovare la posizione rinfrescante: posizione a geco sipattellata sul muro affianco al letto.

Ospizio d’asfalto

•22 giugno, 2008 • Lascia un commento

Dopo la quarta autovettura che guidava ad andatura ridotta a cavallo delle due corsie della belluno-mestre con a bordo numerosi over 60 ho cominciato a dimostrare perplessità.

I dubbi sono aumentati quando, recatomi all’autogrill per assumere la caffeina necessari a proseguire il viaggio ho trovato la sezione geriatrica del Fatebenefratelli che faceva ressa al bancone.

Non riesco a spiegarmelo.

Forse c’è un casting del seguito di Cocoon. Sarebbe la soluzione più plausibile.

p.s: comunicazione di servizio: grazie a dissacrationtienme che te dago” è ai vertici della classifica italiana.

Oggi parlano gli altri

•6 giugno, 2008 • Lascia un commento

Sul processo di autoscreditamento dei blog come fonti di informazione:

L’ingenuità e l’imprecisione distruggono uno degli assunti di base della saggezza delle folle, e cioè che ciascuno di noi sa qualcosa in più degli altri e la mette a disposizione di tutti.

Perchè anche per i blog vale la regola del chi sa fare fa, e chi non sa fare insegna, ma è diventata: chi sa fa, chi non sa spiega.. Me ne accorgo ogni volta che mi imbatto in qualche blog pseudotecnico con scopiazzature e revisioni di tutorial vari ed eventuali sbrodolati male e reinventati senza avere la benchè minima idea di cosa si stia facendo. E magari spacciando per proprie le fatiche altrui.

Sulla non applicazione del buon senso nell’utilizzo di software:

Se non mi piace la nuova Punto non vado dal signor Elkann ad implorare di rimettere in produzione la collaudata 127 ma passo ad altra marca e altro modello

Perchè semplicemente chiedere di mantenere il supporto XP alla microsoft perchè vista fa schifo non ha ragione d’essere..

Consiglio la lettura completa degli articoli.

musical moment

•4 giugno, 2008 • Lascia un commento

Se sono le 10 e mezzo di sera, state guidando sotto un diluvio battente che si fa fatica a vedere la strada, l’album perfetto è: Frengers, dei Mew. In particolare la canzone “Am I Wry? No“. Ma è assolutamente valido anche se state facendo altro.

Controtempi eccelsi ma non aggressivi. Insomma da ascoltare, non sono un tipo da recensioni.