Snooze, il nemico silente.

Maledetto il signor Snooze e tutta la sua famiglia.

Sto parlando di quel bottoncino procrastinatore presente in sveglie e cellulari che permette di ripetere la sveglia ritardandola di qualche minuto.

All’inizio sembrava la panacea a tutti i mali del risveglio, un 5 minuti di decompressione prima di affrontare il tran tran quotidiano.

Ma nel foglietto illustrativo non erano inseriti gli effetti collaterali: a seguito di un lungo e consecutivo utilizzo diventa una terribile arma di addormentamento di massa.

Adesso quando la sveglia suona, lo snooze lo schiaccio almeno 7 volte. Questo andava ancora bene, in quanto se mi dovevo svegliare alle 8 mettevo la sveglia alle 6 e mezzo e mi svegliavo in orario. Scattò però una rivolta del mio compagno di appartamento e alla quarta ripetizione arrivava un porco e una ciabattata.

Arrivai così ad un tempismo tale di disattivazione della sveglia che premevo inconsciamente il tasto due millisecondi dopo il suo suono, per non disturbare il coinquilino ronfante. Talmente inconscio da rendere totalmente inefficace la sveglia.

La prossima volta, quando il beffardo commesso trony/mediaworld vi propone con sguardo beffardo l’ultimo modello di sveglia, dite no.

No allo snooze. Per una vita più felice.

autminriccampagnaacuradelcomitatoprocrastinatorianonimi

~ di zeropuntodue su 21 febbraio, 2008.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: